Prezzi e Recensione: MARIOTTI Ristorante Pizzeria ROMA Borghesiana




MARIOTTI
prezzi & recensioni mariotti
Il Ristorante Mariotti è in zona Borghesiana, tanto frequentato senza giusta causa: improvvisazione è la parola d'ordine. I dettagli? Un Optional.

LOCATION 📌
prezzi & recensioni mariotti
⛲CONTEXT caotica e incoerente: ingresso da latteria, pareti con stampe scelte a caso, appannaggio chic ma tremendamente shock. Target molto basso nonostante l'impegno di mascherare la location con una parvenza di eleganza. Caos e improvvisazione tangibili.
💢DISPOSIZIONE semplice e perimetrale, possibilità di tavoli appartati o ampi per cene numerose.
🍎DESIGN banale e privo di gusto, approssimativo e senza ratio.
🍴SET TAVOLA incoerente come il resto: doppie forchette ma diverse dal proprio commensale, bicchiere da vino a stelo lungo, spazio esiguo e mal gestito per le dimensioni dei piatti ed il numero degli antipasti.
SERVIZIO 📌
prezzi & recensioni mariotti
😼STAFF giovane e di certo "poco". La mole di gente necessita di maggior personale, pertanto il servizio risulta eccessivamente caotico e sbrigativo, talvolta sbagliato. Molto sgradevole la fretta per le ordinazioni. Il tutto non soddisfa il cliente.
🕑TEMPI D'ATTESA pessimi: troppi antipasti ingombranti portati a go-go senza rispettare i tempi per la consumazione, primi piatti portati con una sfaso di 30 minuti tra un commensale e l'altro. Molto mal organizzati.
🚽TOILETTES pulite e ordinate
MENÙ 📌
prezzi & recensioni mariotti
Il menù di Mariotti è orale e già questo per un locale che si espone con determinati prezzi non va bene, premettendo che nel 2015, non è ammissibile. Pertanto non vengono esplicati i tipi di pasta usati per i vari condimenti come i dettagli di ogni piatto, detti solo su richiesta. Manca di sperimentazione o originalità, piatti presentati goffamente, con risultati molto banali. Il menù è povero e non all'atezza di ciò che si vuol trasmettere. Manca di una carta di vini, che come il resto, non è accettabile per un ristorante che si vende ad un livello medio-alto rispetto la concorrenza. La desserteria si limita a 2 alternative più che blande: tiramisù o sbriciolata.
🍝EATING antipasti misti al tavolo: moscardini ben fritti ma freddi, cozze troppo cotte, cozze troppo impanate nel pecorino, insalata di sedano e calamaro troppo oleata e commerciale, insalata di polpo banale, 4 ostriche morte e senza sapore, spigola cruda olio e limone eccessiva nel condimento tanto da sospettare una marinatura, molto scarsa nella porzione e pessima nella presentazione [a straccetti/coriandoli], 2 involtini di salmone affumicato con ricotta mal presentati [salmone di bassa qualità presentato a brandelli], 2 gamberi cotti ma serviti freddi con una filo di balsamico, 4 scampi crudi non dei migliori [polpa sfatta]; Tagliolino spigola al limone: buttato sul piatto a mo' di cemento, di gusto gradevole ma rovinato dalla consistenza sfatta; Spaghetto vongole e porcini orrendo: presentato alla medesima maniera, senza spezie, odori, condimenti, salsa, olio o qualsivoglia arricchimento per decorare o esaltare il piatto. Una sbriciolata con crema alla nutella assolutamente impresentabile: una mestolata di crema alla nutella coperta di sfoglia sbriciolata. La percentuale di crema era al 90%, assolutamente improponibile al piatto: il dessert in questione era da presentare in bicchiere o coppa e come una "rivisitazione della classica sbriciolata".
🍷DRINKING acqua di Nepi e Pecorino mediocre. Il tutto alla misteriosa, poiché il cameriere cita soli i nomi dei vitigni omettendo le singole aziende produttrice, che son quelle che vanno a stabilire l'effettiva qualità di un prodotto vinicolo.
$PREZZI
prezzi & recensioni mariotti
2 ANTIPASTI 34.00
2 PRIMI 18.00
DOLCE 4.00
VINO 13.00
ACQUA 2.00

2 COPERTI 2.00
ricevuta fiscale/fattura
📎NOTE beh...nel 2015 la mancanza di un menù alla carta e di una carta dei vini a fronte di un conto da 73.00 (per quel che si è consumato) è di pessimo gusto. Rende lo scontrino molto mistery box. Vorrei far capire ai ristoratori che la scelta di un piatto non è un pescaggio alla cieca bensì è una scelta fatta immaginando gli accostamenti degli ingredienti, è fatta confrontandosi con il commensale, è fatta sulla base delle proprie voglie e dei propri sentori, è fatta spesso su indecisioni e ripensamenti. La scelta di un Vino è fatta secondo le proprie esperienze, secondo la conoscenza di un' azienda o sulla curiosità di provarne una nuova, magari allettati da un bel nome, oppure dettata da preferenze legate al vol%  o alla provenienza del vitigno. Le informazioni di un menù sono essenziali e tese alla determinazione delle proprie scelte. Mangiar fuori casa dovrebbe essere un esperienza piacevole, e no una situazione ansiogena dove vengono detti a voce 5 o 6 piatti diversi per portata e di ciascuno eventualmente son io che devo memorizzare e  immaginare i sapori, scegliendo poi su due piedi. Chiudo dicendo che il coperto è assolutamente non meritato, essendo il tutto non all'altezza delle promesse del locale.
💳BANCOMAT
⏰PRENOTAZIONE
☎TELEFONO 06/6066 1750
🏠INDIRIZZO Via Casilina, 1746 - Roma
❓CONSIGLIO MARIOTTI? NO, per il pessimo rapporto qualitò/prezzo, per la mancanza di un'identità [non è un posto informale, formale  o di lusso] e per la mancanza di menù cartacei, assolutamente inaccettabile per un ristorante. La strategia usata in questa location punta su tanti antipasti mediocri cucinati anticipatamente (si sente anche nei condimenti a crudo che appunto sembrano  marinature) serviti freddi (anche le cose che andrebbero servite calde) e quindi velocemente, illudendo il cliente che il servizio è celere e le portate numerose. Tuttavia questo appannaggio si rivela tale quando si riscontrano i drammi delle portate cotte, che appunto sono un distrastro totale, nonché nella qualità stessa dei singoli antipasti. Molta inadeguatezza e mancanza di una sana gestione.